L’Ipnosi per la gravidanza e durante il parto

 

PREMESSA

L’utilizzo dell’ipnosi costruttivista assicura alla donna i seguenti vantaggi:

  • una gravidanza vissuta con tranquillità (la consapevolezza dà spiegazione di ciò che succede, riducendo l’ansia ed il timore dovuti all’incertezza)
  • riduzione dei tempi di travaglio ed espulsione (dalla mente un aiuto alle modificazioni corporee)
  • accettazione attiva del dolore (assecondare gli stimoli favorisce l’effetto naturale della contrazione)
  • rapido recupero delle funzionalità fisiologiche
  • comprensione di dialogo col bambino, a favore dell’allattamento materno e del ritmo sonno-veglia
  • stabilità emotiva della neo-mamma

La strada tracciata dall’Ipnosi Costruttivista, in aiuto alla donna in gravidanza, consiste nell’imparare ad ascoltare le sensazioni che arrivano dall’organismo, fino a raggiungere un dialogo spontaneo tra la mente ed il corpo.

Seguire il ritmo di ciò che la natura sa fare in modo perfetto, è la via più semplice e sicura per scoprire ed utilizzare quello che invece è originale ed unico per ogni donna:

  • il rapporto con il proprio corpo
  • l’attenzione ai suoi segnali
  • la sensibilità al dolore

Il corpo cambia per permettere la crescita e la nascita del bambino, in un continuo adattamento di forme e spazi che avrà la sua massima intensificazione durante il parto.

Allenarsi progressivamente a percepire le variazioni quotidiane, porta a favorire e ad assecondare le modificazioni temporanee necessarie alla nascita del bambino, per tradurre il dolore che le accompagnerà in segnale utile e funzionale.

L’attenzione all’ascolto è rivolta anche al dialogo con il nascituro, affinché egli diventi il referente principale di tutto questo processo, a favore del quale sarà più facile accettare la fatica.

 

COSA PREVEDE IL PERCORSO

Il punto di partenza:

  • individuare le risorse personali (counselling) e le vie preferenziali per accedere al mondo immaginativo e creativo (ipnosi costruttivista)

 

Le tappe successive:

  • comprendere e trasformare le sensazioni dolorose allo scopo di renderle funzionali, eliminarle o ridurle
  • creare la propria area-benessere mentale
  • favorire l’alternanza di rilassamento e contrazione
  • aprire il dialogo con il nascituro che favorirà la comprensione dei bisogni di entrambi

 

COME SI SVILUPPA

Il percorso può essere sia personale che di gruppo.
Utile, in ogni caso, iniziare con un incontro individuale, per avere la possibilità di utilizzare suggestioni personalizzate (quindi maggiormante efficaci) nel lavoro che successivamente potrà essere proseguito anche collettivamente.

Gli incontri successivi porteranno all’apprendimento dell’autoipnosi, che la donna saprà utilizzare in modo autonomo e indipendente e che le permetterà di vivere con più serenità le varie fasi della gravidanza ed efficacia concreta durante il parto.

Una modalità, quella dell’ascolto e del dialogo in autoipnosi, che potrà essere utilizzata in qualsiasi altro momento e contesto della vita.

 

QUANDO INIZIARE

Il percorso proposto è adeguato a qualsiasi epoca della gravidanza, con intensificazione della preparazione al parto dal settimo mese in avanti.

Consigliato dopo il parto per affrontare il cambiamento.

 

DOPO IL PARTO